Se utilizzi un telefono Android per attività di scraping, botting o se sei un social media manager che deve accedere a svariati account sui social contemporaneamente è fondamentale utilizzare un buon Proxy 4G per evitare blocchi IP e rischiare di vedere il proprio account bloccato o sospeso.

In questa breve guida vi mostreremo come impostare il vostro Proxy4G su un telefono Android in pochi e semplici passi.

Prima di tutto occorre assicurarsi di avere un telefono Android supportato. Il supporto ai Proxy4G è stato introdotto già in Android 3.2 “Honeycomb”. Quindi se il tuo telefono è stato prodotto dopo il 2011 è molto probabile che sia supportato e ti sia sufficiente continuare a leggere questa guida. In caso contrario dovrai necessariamente passare a un dispositivo più recente.

Nel 2011 i primi smartphone non supportavano ancora i Proxy4G

Vediamo ora come impostare i parametri del nostro Proxy4G sul telefono Android.

Il primo step è quello di aprire le impostazioni del telefono. Ti apparirà una schermata simile a questa:

La configurazione del Proxy4G si applica alle reti WiFi (del resto se usassi già una connessione 4G non ti servirebbe un Proxy4G). Selezioniamo quindi “WiFi”.

Ora dobbiamo aprire le impostazioni della rete WiFi a cui siamo attualmente connessi. La procedura varia leggermente in base al modello, ma ti sarà sufficiente cercare una sezione chiamata “Impostazioni avanzate” oppure fare tap sull’icona dell’ingranaggio accanto al nome della rete WiFi.

In alcuni casi potrebbe essere necessario un ulteriore passaggio: fare tap su “Avanzate”.

Nella sezione “Proxy” cambia il parametro da “Nessuno” a “Manuale”. Ora potrai finalmente inserire i parametri del tuo Proxy4G, e quando ti collegherai nuovamente alla rete WiFi il tuo telefono starà utilizzando il Proxy4G da te impostato.

Dopo aver inserito i parametri non dimenticarti di salvare le impostazioni e spegnere e riaccendere il WiFi dalle impostazioni, in questo modo attiverai sin da subito il Proxy4G.

Se nel tuo telefono non compare la sezione “Username” e la sezione “Password” non preoccuparti, continua a leggere, in fondo all’articolo ti spiegheremo come fare.

Per risultati ottimali è molto importante scegliere un Proxy4G di alta qualità. Noi ti consigliamo i Proxy4G di proxyplanet.io, che sono stati progettati specificatamente per attività di scaping e botting e garantiscono elevate performance, e un indirizzo IP 100% dedicato. Vediamo ora come configurare i vari campi nel caso dei Proxy4G ProxyPlanet:

Come puoi vedere il campo “Host” va impostato a “pluto.proxyplanet.io”, il campo “Port” va impostato a “80” e poi dovrai inserire lo username e la password del tuo Proxy4G ProxyPlanet. Li puoi trovare nella Dashboard dopo aver acquistato un Proxy4G o attivato il periodo di prova.

Se il tuo telefono non supporta l’autenticazione proxy (non c’è il campo “Username” o manca il parametro “Password”) dovrai necessariamente configurare un altro dispositivo da usare come proxy “intermedio”. In questa guida ti spieghiamo come utilizzare un Raspberry Pi come proxy “intermedio” per i dispositivi che non supportano l’autenticazione proxy.

Write A Comment